slogan

"Lascia che ti racconti di un posto da qualche parte su a New York dove la gente è allegra e passa la notte a ballare. Tutti si sentono meglio passando la notte a ballare."
Sam Cooke, "Twisting the Night Away"
 

300bottega2L'INQUIETANTE BOTTEGA DELLE PIANTE FATALI

Danilo Arona

Watson Edizioni 2017

Italia, oggi. Una città morente avvolta dalla nebbia. Una bottega di erboristeria che si chiama Opus Magica in cui si vendono gli articoli più bizzarri e pericolosi del pianeta. Dietro il banco un uomo strambo e disilluso accoglie una composita clientela di altrettanta eccentricità: maghi, esorcisti, scrittori folli, forse anche fantasmi. Mentre le vie del centro sono sempre più invase dalla terrificante progenie dei Fratelli dell’Ombra. Una discesa negli incubi condivisi della provincia italiana che strappa la risata e non lesina sui brividi da elargire. Con un nuovo, indimenticabile personaggio dalle mille sfaccettature: Martino Tavaglione, erborista. Forse assassino. Come scrive Angelo Marenzana nella prefazione, un luogo “dove nascono occasioni per generare orrori profondi uniti a liberatorie risate. Merito di un azzeccato alter ego, uno dei tanti, dello schizofrenico Arona: Martino Tavaglione, erborista geniale e pazzoide, forse serial killer.”

.

Informativa sull'uso dei cookies