slogan

"Lascia che ti racconti di un posto da qualche parte su a New York dove la gente è allegra e passa la notte a ballare. Tutti si sentono meglio passando la notte a ballare."
Sam Cooke, "Twisting the Night Away"
 

Sognavamo macchi 50e702bfc4297300 SOGNAVAMO MACCHINE VOLANTI

Cordero Editore, Genova, novembre 2012

Racconto contenuto nell'antologia di fantascienza "Sognavamo macchine volanti", a cura di Claudio Asciuti (Cordero Editore, Genova, novembre 2012). Un lavoro di gruppo (e che gruppo... Bordoni, Bresci, Polli, Catalano, Catani, Drago, Pestriniero, Ricciardiello e Stocco) che dimostra che la fantascienza non è finita negli anni Settanta.

Un'antologia che si spinge oltre, dichiarando che furono gli anni Sessanta il nadir dello scontro generazionale e il punto limite dell'avventura; scrittori differenti per età e formazione immaginano i "loro" anni Sessanta costruendo scenari dove ambientare storie e domande, la cui risposta, come tutti sappiamo, soffia nel vento.

Nel racconto "Un riparo per noi" (citazione dai Nomadi tutt'altro che casuale), temi senza tempo come l'incontro con "l'uomo che cadde sulla Terra", le peripezie on the road dell'era beat e la paranoia della morte atomica.

Citando Asciuti: «più vero del vero il mondo di Arona, come è nella sua poetica, apre uno spiraglio nel fenomeno della realtà e cerca il noumeno delle cose».

 

Informativa sull'uso dei cookies