slogan

"Lascia che ti racconti di un posto da qualche parte su a New York dove la gente è allegra e passa la notte a ballare. Tutti si sentono meglio passando la notte a ballare."
Sam Cooke, "Twisting the Night Away"
 

badBAD VISIONS

Urania Epix n° 11 Febbraio 2010

Mondadori

Comprende due romanzi brevi

La stazione del Dio del Suono

Esistono luoghi sulla Terra carichi di potere malefico nati dall'intersezione delle linee di energia che percorrono il pianeta. Uno di questi è Piano Orizzontale, paese situato sull'Appennino Ligure nei pressi del Passo dei Giovi. Qui, all'interno di una casa costruita davanti alla vecchia stazione ferroviaria, un gruppo di infernali vecchietti viene a celebrare la “Veglia”: per tutta la notte essi improvviseranno una narrazione, a turno, ricamando storie del terrore. E la realtà immaginata, grazie all'Oscura Energia, diventa realtà vera. L'infernale e mostruoso dee-jay MixMaster Soul celebra un rave immondo e mortale; un misterioso treno fantasma transita su un invisibile binario che collega l'Italia a Ibiza; il maligno serial killer Dragan Tomor, detto “Tulpa”, colleziona farfalle umane; un sinistro spaventapasseri prende vita. Realtà e incubo si confondono....

BLUE SIREN

Quale pazzesco legame intercorre fra il racconto “Giro di vite” dello scrittore inglese Henry James e una droga chiamata Blue Siren, spacciata nottetempo nelle discoteche italiane? Qual è l'orrenda visione che percepiscono gli sfortunati nightclubber prima di schiantarsi alla terribile “curva della Sirena”? Quale terribile segreto tentavano di scoprire i due antropologi italiani scomparsi nella foresta amazzonica nel settembre del 2006? Chi sventra donne incinte a Bassavilla per sottrarre loro i feti? Una coppia di investigatori dell'occulto sulle tracce della più inquietante catena di morte mai ordita dalle tenebre.

Il legame tra i due romanzi è “la morte del sabato sera”, quella dei ragazzi lanciati ai 200 all'ora e oltre che perdono la vita tra lamiere contorte e quella dei raver che si frullano il cervello tra droghe e decibel. Come scrisse il grande Ceronetti, al sabato notte “si celebra un rito i cui il Dio si manifesta in forma di Suono, la forma più primitiva e più tremenda di tutte, il più oscuro flagello epidemico, il meno afferrato come tale...”.

Tranquilli, è fantasia...

Oppure non lo è?

Informativa sull'uso dei cookies